Archivi del mese: maggio 2008

Oukasha 28.05.08 : intervento contro le famiglie dei prigionieri

Violento intervento della polizia per disperdere le famiglie dei detenuti salafisti a Oukasha. Ieri le forze dell’ordine sono intervenute per disperdere la manifestazione organizzata davanti alla prigione di Oukasha a Casablanca dalle madri dei 260 detenuti salafisti in sciopero della … Continua a leggere

Pubblicato in diritti negati, marocco, oukasha | Lascia un commento

Abou Elkassim Britel e il Rapporto 2008 di Amnesty International

È pubblico l’ultimo rapporto di Amnesty International. Il capitolo sulla situazione dei diritti umani in Italia tratta anche di Kassim e riprende la Risoluzione del Parlamento europeo in tema di rendition. Da leggere qui Un altro tassello a sostegno della … Continua a leggere

Pubblicato in amnesty international, extraordinary rendition | Lascia un commento

6 anni fa Abou Elkassim Britel subiva extraordinary rendition dal Pakistan al Marocco

Islamabad, notte tra il 24 e 25 maggio 2002 Cappucci neri, una squadretta di professionisti addestrati … leggi tutto su Giustizia per Kassim foto dal video   CONSEGNATO di Andrea Minoglio, da vedere qui, e ne ho già parlato qui e … Continua a leggere

Pubblicato in andrea minoglio, extraordinary rendition, la storia | Lascia un commento

6 anni fa la rendition del cittadino italiano Abou Elkassim Britel

Il 25 maggio 2002 Abou Elkassim Britel, cittadino italiano di origine marocchina, subisce un’extraordinary rendition dal Pakistan in Marocco. Silenzio e buio di istituzioni e di media: da oltre sei anni Kassim vive in una tragica condizione di violazione dei … Continua a leggere

Pubblicato in la storia, radio popolare | Lascia un commento

Kassim Britel è al 46. giorno di sciopero della fame

Casablanca – Carcere di Oukasha : Dietro questo portone, ristretti in queste mura i detenuti islamici sono in sciopero della fame dal 31 marzo nel reparto 6 e da tre giorni prima nel reparto 5. Per le notizie si veda … Continua a leggere

Pubblicato in marocco, oukasha | Lascia un commento