Marocco – Casablanca, quartiere Lissasfa : una fabbrica brucia

Incendio di Casa 26.04.08

Sabato in quest’incendio, prigionieri del fuoco, sono morti 55 lavoratori. Si contano 22 feriti, alcuni gravissimi. La maggior parte delle vittime sono donne.

I tanti legami d’affetto con il Paese dov’è nato mio marito e nel quale subisce quotidiana ingiustizia, mi spingono a parlarne su questo blog dedicato alla liberazione di Abou Elkassim Britel.
Noi condividiamo il dolore di tante famiglie e siamo loro vicini con il pensiero e con la preghiera, anche noi ci sentiamo stringere il cuore per il dispiacere. Siamo increduli e vorremmo poter essere d’aiuto.
Morire per 100 euro al mese, salario non sufficiente a mantenere dignitosamente una famiglia, e morire perché un imprenditore sceglie di salvaguardare “la roba” e non l’essere umano è una vergogna, dalla quale non è immune nemmeno l’Italia. E non c’è perdono per questo.          Khadija

Foto dal quotidiano marocchino L’Economiste di oggi, l’articolo in francese è a questo link: http://www.leconomiste.com/print_article.html?a=85654
Questa voce è stata pubblicata in marocco. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...